Dario – 49

Dario – 49

Salve, in rete ho letto vari siti che parlano di  aumentare il controllo e la potenza sessuale maschile con una pratica specifica. Si tratta di contrarre il pavimento pelvico, ad intermittenza o per un tempo di più secondi, dopo vari giorni, questi muscoli ovviamente diventano più forti e si ottengono risultati sensibili nella pratica sessuale. Cosa mi dite al riguardo? Esistono inoltre  pratiche alternative?Grazie per la risposta e complimenti per la vostra attività!!!

Buongiorno Dario, ti ringrazio innanzitutto per i complimenti, quello che hai letto su internet è esattamente vero, questa tipologia di esercizi, servono appunto per potenziare il controllo dell’orgasmo, ma non solo, anche per aumentare il piacere durante la risposta orgasmica, esercizi che sono consigliati anche per le donne che hanno difficoltà a raggiungere l’orgasmo durante un rapporto sessuale. Esistono altre pratiche che aiutano il controllo dell’orgasmo, in particolare per chi soffre di eiaculazione precoce, dagli esercizi di respirazione diaframmatica o addominale, a quelli per liberare il bacino, di origine più orientale, che vengono utilizzati nel sesso tantrico, in cui il rapporto si può protrae per ore senza il raggiungimento dell’eiaculazione, ma solamente di un orgasmo interno, o molto utile la tecnica di Stop & Start, che attraverso degli esercizi, prima eseguiti da soli, e poi in coppia, migliorano gradualmente, con ottimi risultati il controllo dell’orgasmo.
Alesssandro-Sex Academy

Dario – 492018-10-24T10:59:43+02:00

Fabio – 34

Fabio – 34
Buongiorno, avete mai sentito parlare del punto L per noi uomini? Ho letto che equivale al punto G femminile, sarei curioso di sapere se esiste davvero, e se è vero che può dare un forte orgasmo se stimolato, grazie.

Buongiorno a te Fabio, il punto L scoperto nel 1989 da Elisabetta Leslie Leonelli, equivale più che ad un vero punto sul nostro corpo, ad un’area circoscritta nel perineo, quindi tra la base dei testicoli e l’ano, una zona con moltissime terminazioni nervose, che se stimolate possono portare ad un grande senso di benessere e piacere. La stimolazione del punto L può essere manuale, con delle semplici pressioni sull’area perineale, orale, o indirettamente per via anale, e di conseguenza con la stimolazione del punto P cioè della prostata, attraverso un massaggio prostatico.
Simone – Sex Academy

Fabio – 342017-08-29T09:14:29+02:00

Carlo – 19

Carlo – 19
Salve a tutto il forum, io e i miei amici spesso parliamo di dimensioni del pene, soprattutto quando ci troviamo in spogliatoio dopo una partita a pallone, ed ogni volta nasce una competizione a chi ce l’ha più grande; avrei una domanda da farvi, che credo interessi tutti gli uomini: quali sono le dimensioni normali di un pene? Grazie.

Buongiorno Carlo, in effetti il tuo quesito credo che riguardi tutti gli uomini, che come te almeno una volta hanno avuto la cosiddetta “sindrome da spogliatoio”. Innanzitutto non esistono dimensioni normali di un pene, ma come per le misure antropometriche di un uomo, possiamo solamente basarci sulle statistiche mondiali, che ovviamente cambiano a seconda dei paesi; un po’ come succede per la statura di un uomo, sappiamo che in alcuni paesi gli uomini sono molto più alti rispetto ad altri. Per quanto riguarda le dimensioni del pene, i paesi dove gli uomini hanno un organo maggiormente sviluppato sono in centro Africa e in sud America, a seguire vengono i paesi latini come l’Italia e la Francia, e alla fine della classifica i paesi orientali, come Cina e India. In Italia le dimensioni medie variano tra i 12 e i 16 cm. di lunghezza in un pene in erezione, con una circonferenza media di 12 cm. Grazie a te di averci contattato.
Fabio -Sex Academy

Carlo – 192017-08-29T09:26:34+02:00