Sofia-30

Sofia – 30

Buonasera, sono Sofia, volevo esporre un mio quesito che da un po mi ronza in testa: quanto può durare un rapporto di coppia se non c e amore da parte di uno dei coniugi? Possono il lavoro, la famiglia e le attività comuni tenere insieme due persone anche senza amore?! Mio marito è sempre cupo e assopito in divano, passiamo giornate intere senza sfiorarci, baciarci e nemmeno di sera quando si potrebbe stare insieme e ci corichiamo c e contatto da parte sua. Comunichiamo si, ma se introduco il discorso si giustifica dandomi della paranoica e che mi ama. Ma a fatti… crede che una coppia come noi, da un anno convivente, possa stare più di 10 giorni senza consumare un rapporto? Spero in qualche consiglio illuminante prima di gettare la spugna. Buona serata.

Buonasera Sofia, la gestione di un rapporto di coppia è sempre una cosa complicata, soprattutto per una coppia che convive da un anno, i motivi sono molti, e semplificare è sempre sbagliato e non aiuta certamente a trovare una possibile soluzione. Quando si incomincia una convivenza, molte cose cambiano in una coppia, e il sesso è il primo elemento che viene a mancare, complice la routine, i problemi familiari, le responsabilità, e tutto quel mondo che si trasforma da quando una coppia passa da essere semplici fidanzati o amanti, ad un nucleo familiare ben definito. Rispondere alla tua domanda non è facile, sicuramente portare avanti un rapporto senza sentimenti non è semplice, e a 30 anni nessuno vorrebbe vivere con una persona che non provi nessun tipo di sentimento, ma cercherebbe fuori da quel rapporto un’altra persona con cui poter riscoprire certe emozioni. Il sesso non sempre è il monito per comprendere se una relazione funzioni oppure no, il fatto è che ogni individuo vive la sessualità in modo differente, per alcune persone è fondamentale in un rapporto di coppia e per altre no, ci sono persone che hanno rapporti sessuali quotidianamente ed altre che non sentono questo bisogno, e il sesso diventa un qualcosa di marginale. In una relazione di coppia la comunicazione sta alla base di un rapporto, ed anche parlare di sesso, soprattutto se ci sono dei problemi, è fondamentale per evitare problemi. Il consiglio che posso darti e di spiegare a tuo marito cosa provi nell’essere rifiutata, e di quanto ti mancano certe attenzioni; se veramente c’è amore nella coppia, vedrai che capirà e le cose miglioreranno progressivamente, se non fosse così vorrà dire che dall’altra parte non c’è interesse a migliorare uno stato di disagio, che inevitabilmente può portare anche alla rottura della relazione.

Alessandro-Sex Academy

Sofia-30 2018-09-18T16:47:29+00:00

Roberto 40

Roberto – 40

Buongiorno. Sono un uomo sposato con due figli piccoli. Purtroppo la vita è cambiata e vorrei, anche se in maniera nascosta, avere nuove esperienze. Non sapendo da dove partire pensavo di poter iniziare con me stesso… Che cosa mi potreste consigliare? Quale percorso intraprendere? Grazie

Buongiorno Roberto, la vita matrimoniale, e soprattutto quella di padre, fanno si che in una coppia consolidata possa venire meno l’intimità e la complicità sessuale dei primi anni insieme, il suo problema purtroppo è comune in moltissime coppie, che con il passar del tempo, si dedicano alla propria compagna, non più come amante, ma semplicemente come marito e padre di famiglia, e ovviamente viceversa nel caso di sua moglie. Mantenere sempre vivo il fuoco della passione è fondamentale per godere appieno della propria vita matrimoniale, altrimenti si andranno a ricercare al di fuori del matrimonio, tutti quei piaceri sessuali e non, che non coltiviamo più in casa, con le conseguenze naturali di una rottura del rapporto. Quello che ti consiglio, è di riscoprire il piacere che ti ha legato alla tua compagna, ripartire da li e insieme intraprendere un cammino di crescita sessuale che in questi anni sicuramente si è interrotto. Quale sia il percorso migliore da intraprendere lo scoprirete insieme, parlando reciprocamente delle proprie fantasie sessuali, e di come condividerle. Ricordati la prima cosa fondamentale, che spesso gli uomini dimenticano: le stesse fantasie ed esigenze sessuali che ha un uomo, le ha anche una donna, quindi, perché cercare fuori quello che abbiamo già in casa?
Alessandro-Sex Academy

Roberto 40 2018-07-11T16:29:20+00:00

Giovanni 55

Giovanni – 55

Salve, siamo una coppia che convive da 15 anni e siamo entrambi mentalmente aperti. Pratichiamo il nudismo, quando possibile, frequentiamo SPA e saune, ma c’è una cosa che non ci vede allineati. Io vorrei ampliare le nostre  esperienze e lei invece è restia. Avevo pensato al tantra di coppia, come pratica per introdurre in modo soft il contatto con altri partner, sia per lei che per me. e anche il fatto di vivere insieme una esperienza nuova, dove ci si abitua al fatto che il tuo compagno/a abbia un contatto fisico in nudità totale con un altro. Io sarei anche d’accordo a farlo fare inizialmente solo a lei ma non riesco a convincerla. Cosa mi consigliate?

Buongiorno Giovanni, purtroppo non ci sono molti suggerimenti da poterle dare per aiutarla nel suo problema, in un rapporto di coppia, una cosa fondamentale è sempre il dialogo e la comprensione, che ovviamente deve essere reciproca, fare nuove esperienze sessuali è fondamentale all’interno di un rapporto consolidato, per migliorare e accrescere le affinità con il proprio partner, questo cammino di crescita e scoperta deve essere sempre intrapreso insieme e in modo consapevole; è normale che una persona può avere maggiori fantasie nello sperimentare cose nuove ed un’altra meno, il dialogo rimane l’unico modo di confronto tra i due partner; l’unica cosa che le possiamo consigliare è di parlare apertamente alla sua compagna delle sue fantasie, di farle capire che quello che vorresti realizzare è per il benessere della coppia e non solamente tuo, vedrai che se c’è amore e voglia di andare avanti e crescere insieme, non incontrerete grandi difficoltà nel trovare il giusto compromesso ad ogni vostra fantasia e desiderio.

Sara-Sex Academy

Giovanni 55 2018-06-27T15:29:11+00:00

Martina – 35

Martina – 35

Buongiorno, ho letto il vostro forum e vorrei sapere il vostro parere riguardo la mia situazione. Io e il mio compagno ci conosciamo da quasi tre anni e abbiamo una bella intesa sessuale. Abbiamo sperimentato il massaggio tantra, che è stata una piacevole esperienza ma ho avvertito disagio nel vedere il mio compagno regalando molte attenzioni alla massaggiatrice. Ovviamente ne ho discusso con lui, e non abbiamo più dato importanza alla cosa,  ma ora vorrebbe sperimentare l esperienza scambista in un locale e sinceramente sono titubante perché mi stuzzica l idea ma allo stesso tempo ho paura di essere poi gelosa se lui dedica attenzioni ad altre persone. Come potrei superare quest ostacolo? Può essere che non ci sia più sentimento da parte sua? Spero di ricevere una risposta. Un saluto, M.

Buongiorno Martina, grazie per averci scritto sul nostro Forum, sicuramente molte persone si rispecchieranno nella tua stessa situazione. In un rapporto di coppia consolidato, sperimentare nuove fantasie erotiche non può che aiutare la coppia a mantenere sempre vivo il fuoco della passione che li accomuna, spesso però quando queste fantasie includono altre persone si può creare uno stato di gelosia, e cioè di insicurezza che può creare disagi o addirittura rotture all’interno della coppia stessa. Vedere il proprio partner dare più attenzioni “sessuali e non” ad un’altra persona, fa si che la nostra figura venga messa da parte, in secondo piano, e questo mancato sentirsi al centro dell’attenzione da parte del nostro partner crea inevitabilmente un senso di gelosia, e si confondono le idee tra i sentimenti e il gioco erotico. Quando una coppia è consolidata tutte le decisioni, anche e soprattutto quelle di natura sessuale devono essere prese insieme, ogni gioco erotico che si intende fare, deve unire maggiormente la coppia e non dividerla, questo accade quando queste decisioni vengono prese unilateralmente e il partner viene trascinato in cose che non vorrebbe fare; nel tuo caso specifico io ti consiglio di parlarne apertamente con il tuo partner del disagio che provi e che proveresti in una situazione all’interno di un club scambista, e se decidete di provare questa nuova esperienza, di crearvi delle regole da rispettare per il bene della coppia; come per esempio la prima volta di andare in un locale e guardare solamente, rimanere sempre vicini e una volta tornati a casa fare l’amore e fantasticare su quello che avete visto.  Una seconda volta provare il gioco dell’esibizionismo, cioè fare l’amore con il proprio partner davanti ad altre persone, e una terza volta cercare di includere nei vostri giochi altre persone. Tutto questo deve essere un percorso graduale che aumenti le vostre fantasie erotiche, e non di creare rotture nel rapporto; quello che dovete ricordare è che al centro dell’attenzione ci siete sempre voi come coppia, come quando fate l’amore in privato dove vi dedicate attenzioni e piaceri, così deve essere anche in una situazione diversa come in un locale scambista; se decidete di fare questo percorso e avere rapporti con altre persone, non commettete mai l’errore di non dedicare le massime attenzioni al proprio partner, durante un rapporto con altre persone, guardatevi sempre negli occhi, tenetevi sempre per mano, cercate sempre di avere un contatto fisico tra di voi, datevi più attenzioni a voi stessi che alle altre persone,  considerate l’altra coppia come un sex toys, un oggetto erotico per il vostro piacere, loro faranno lo stesso con voi. Se riuscite entrambi a trovare la giusta sintonia, questa fantasia erotica non potrà che consolidare il vostro rapporto, se al contrario in una situazione del genere vi comportate da egoisti, dando precedenza a voi e non al vostro partner, si creerà inevitabilmente una lesione al rapporto.

Alessandro-Sex Academy

Martina – 35 2018-06-13T10:59:42+00:00

Roberto – 46

Roberto – 46

Sono sposato da 20 anni da circa 10 vorrei provare cose nuove dal nudismo al massaggio tantra a fare sesso a tre inserendo un uomo nella nostra coppia ma mia moglie non vuole fare nulla , anzi si sente offesa a dire il vero abbiamo fatto un week end nudista , dopo il primo giorno dove si è esibita solo in topless e perizoma si è lasciata andare facendo il nudo, sono stati tre giorni bellissimi questo detto da lei ma la cosa non si è più verificata, un’altra cosa che mi ha concesso si è fatta fare un tantra da una donna ma le sue parole sono state , sentivo le sue tette fredde perchè rifatte , che era brava e delicata ma che non si è per niente eccitata, come volevo io, quando invece in sua insaputa parlando con la massaggiatrice mi diceva che era bagnata, altra bugia io ero presente al massaggio a negato che la massaggiatrice le ha leccato le grandi labbra.

Avete capito che mi piace anche guardare cosa che voi fate nei tanti massaggi, ma il desiderio più grande mio e quello di vederla massaggiata prima per farla sciogliere e poi vederla fare sesso con il massaggiatore o un altro uomo , una cosa che lei ribadisce sempre è che lei non ha bisogno di trovare in altri uomini certe cose, le basto io, che vorrebbe fare solo spa privata dove siamo io e lei soli nudi e scopare, ma ci sono alcune contraddizioni in quello che lei dice, il negare le cose sul primo massaggio tantra, lo stare nuda nell’unica esperienza nudista con molta voglia la notte di fare sesso, adesso che insisto nel fare queste cose le ribadisce che le mani di un altro uomo le fanno schifo ma un massaggio di coppia normale dove verrebbe massaggiata da uomo allora si, quando in diverse occasioni le ho sempre detto come vuole lei che il Massaggiatore tantra sarebbe stato vestito, e che io magari che vorrei partecipare dopo un po’ al massaggio, una cosa che mi fa strano e pure quello non vuole che io partecipi al massaggio ecco perché se proprio lo deve fare deve essere un massaggio di coppia normale . Secondo voi dove sbaglio? E se pure voi pensate come me che le possono piacere le cose ma non vuoi mostrarlo? Che idea vi siete fatti Grazie

Buongiorno Roberto, quello che ci hai scritto non è molto differente da quello che ci raccontano molte persone che vengono a fare terapia sessuale di coppia. Dopo tanti anni di matrimonio è normale voler sperimentare cose nuove nel rapporto sessuale, per riaccendere a volte il fuoco della passione, che quasi sempre con il tempo tende ad affievolirsi. l’intesa sessuale e la complicità sono le basi fondamentali per poter vivere in modo libero e appagante la propria vita sessuale, purtroppo non sempre in una coppia questo accade, molte volte un partner è più aperto a sperimentare cose nuove e l’altro no. I motivi sono tanti e svariati che variano dall’educazione sessuale che una persona ha ricevuto nella vita, a come ha vissuto la vita sessuale fino ad oggi, molte persone non praticano il nudismo perché non ritengono il loro corpo piacente, e quindi provano vergogna ad esibirlo in nudità,  e molto spesso si fa l’errore di imporre le proprie fantasie sessuali al partner senza chiedersi veramente cosa le potrebbe piacere e cosa no, e si finisce per forzare delle scelte intime che non aiutano di certo il rapporto. Indubbiamente ogni persona, uomo o donna ambisce ad avere una vita sessuale il più appagante possibile, per poter crescere insieme e condividere questo cammino, l’unica soluzione è il dialogo, sincero e costruttivo, partire da un punto in comune e provare a costruire una fantasia sessuale che sia di comune accordo. I cambiamenti in una coppia, soprattutto di natura sessuale, possono rafforzare il rapporto se fatti in modo comune, ma possono portare ad una rottura quando queste scelte sono univoche; molto spesso si ha paura di cambiare le proprie abitudini, perché l’intesa tra i partner non è così forte, e un gioco sbagliato potrebbe portare ad una crisi, o semplicemente si sceglie di non sperimentare cose nuove, perché si ha una vita sessuale completamente appagata, che non necessita di cambiamenti. Quello che ti consiglio è di parlare apertamente con tua moglie, di trovare un punto di partenza in comune, e di assecondare le sue fantasie; vedrai che anche lei riscoprendosi più donna, avrà tutto l’interesse ad accrescere la sua vita sessuale.

Sara-Sex Academy

Roberto – 46 2018-05-02T15:01:06+00:00

Carlo – 40 b

Carlo – 40
Grazie Alessandro per la risposta molto professionale. Con mia moglie stiamo pensando ad un massaggio di coppia pensi che può aiutarci per capire se siamo pronti per un rapporto a tre? Grazie in anticipo della risposta.

Buongiorno Carlo, sicuramente un massaggio di coppia può essere un primo approccio, per comprendere se all’interno della coppia si possono scaturire gelosie, o se invece si possono creare fantasie per aprire il vostro rapporto ad un’altra persona, vi consiglio di provare un massaggio Tantra Kundalini di coppia, che vi aiuterà a rilassare la mente e il corpo, e ad aprire il cuore verso una nuova forma di sessualità, e di energia sessuale; quando si ha la piena consapevolezza del proprio corpo e del rapporto con la propria partner, allora si è in grado di vivere una sessualità veramente appagante, dove ogni fantasia, ogni gioco, non può che elevare il vostro rapporto sessuale e sentimentale; solamente in quel momento capirete e apprezzerete che anche l’introduzione di una terza persona nella vostra fantasia sessuale, non potrà mai creare nessun problema tra di voi, ma anzi rafforzare la vostra intesa sessuale, in quanto il vostro livello di consapevolezza sessuale sarà molto più alto della vostra fantasia, e mai potrà raggiungervi e creare gelosie o rotture tra di voi. Ricordate sempre, che al centro di tutto ci siete voi due, più forte sarà il vostro rapporto e più fantasie potrete scoprire con il tempo, che avranno l’unico scopo di migliorare la vostra vita.
Alessandro-Sex Academy

Carlo – 40 b 2017-12-20T12:45:47+00:00

Carlo – 40

Carlo – 40
Ciao…volevo chiedervi un consiglio. Con mia moglie vediamo spesso dei film e da un po’ di tempo fantastichiamo di farlo in tre. Dato che è un mondo sconosciuto cosa ci consigli? Grazie per la risposta

Buonasera Carlo, grazie per averci scritto nel forum, la domanda che ci hai posto interesserà sicuramente molte persone, in quanto il desiderio di avere un rapporto a tre con la propria partner ed un’altra persona (uomo o donna) è una delle fantasie sessuali più comuni tra le coppie consolidate, giocare sessualmente con un altra persona può aiutare molto spesso a riaccendere un rapporto che con il tempo si può spegnere, ma può anche creare tensioni o addirittura rotture nella coppia; la regola fondamentale rimane sempre la stessa, parlarne sempre apertamente con il proprio partner, stabilire delle regole basi per non creare gelosie, e tenere sempre a mente che in quel momento la terza persona non rappresenta nient’altro che un sex toys all’interno della coppia. Una volta stabilito questo non vi resta che trovare la persona che può soddisfare la vostra fantasia, e credetemi anche la sua; sicuramente internet e i vari siti per incontrare persone vi potranno essere d’aiuto nella ricerca di persone che hanno lo stesso desiderio; altrimenti se volete un approccio più diretto, potete sempre concedervi una serata in un club privé dove potete sicuramente incontrare una persona che abbia voglia di condividere questa esperienza con voi. Il consiglio che vi posso dare, è di procedere sempre per gradi, una fantasia sessuale può rivelarsi una bella esperienza o una pessima, per evitare questo stabilite sempre delle regole fondamentali, tipo niente baci con l’altra persona, o la prima volta niente rapporto penetrativo ma solamente giochi di sfioramento e giochi orali; insomma procedere sempre con cautela, questo vi aiuterà ad acquistare una maggiore consapevolezza ed evitare spiacevoli sorprese alla quale non eravate pronti ad affrontare; ricordate sempre che tutto questo è un gioco che serve per aiutarvi a rafforzare il vostro rapporto di coppia, e come tale deve rimanere.
Alessandro-Sex Academy

Carlo – 40 2017-12-19T17:43:17+00:00

Francesca – 30

Francesca – 30
Ciao Sex Academy, mi chiamo Francesca, ho un problema con Luca il mio ragazzo e spero che potete aiutarmi. Tutte le volte che facciamo l’amore è un momento magico, c’è sempre molta passione e intesa tra di noi, solamente che dopo aver finito tutto svanisce, Luca si trasforma, tutte le sue attenzioni di colpo finiscono, si gira sempre dall’altra parte e il più delle volte si addormenta; io cerco in tutti i modi di avvicinarmi, di tenerlo stretto, vorrei che lui facesse lo stesso con me, ma sembra quasi che gli do fastidio, che tutto l’amore che c’era prima d’improvviso sparisce, mi sento frustrata da questa situazione, credo che a lui interessi solo quello, e non provi dei veri sentimenti nei miei confronti. Mi piacerebbe avere un vostro consiglio, e se già vi è capitata una storia come la mia, grazie mille

Ciao Francesca, grazie per averci scritto la tua storia, ovviamente sull’aspetto sentimentale non posso pronunciarmi, solamente tu puoi sapere cosa prova il tuo ragazzo nei tuoi confronti, e se la vostra è una storia d’amore o un rapporto basato unicamente sull’approccio sessuale. Detto questo posso rispondere alla tua domanda sotto l’aspetto tecnico; devi sapere che la risposta sessuale nell’uomo e nella donna è fisiologicamente differente, infatti nell’uomo subito dopo aver raggiunto il punto più alto della risposta sessale e cioè l’orgasmo, incomincia una periodo refrattario, dove c’è un improvviso abbassamento libidico, un rilassamento del corpo e si entra in una fase di riposo, che può portare molto facilmente ad addormentarsi; in questo periodo refrattario, ogni attività che può disturbare quella sensazione di benessere e rilassamento, crea malumore nell’uomo; per questo motivo il tuo ragazzo ha questo atteggiamento nei tuoi confronti subito dopo il coito. Questo periodo refrattario aumenta con il passare degli anni, un ragazzo di 20 anni avrà una risposta sessuale di nuovo attiva dopo pochi minuti a differenza di un uomo di 50 anni che avrà bisogno di più tempo. Nella donna la risposta sessuale dopo l’orgasmo è completamente differente, infatti il periodo refrattario può essere minimo o non esserci per niente, per questa ragione una donna è in grado di avere più orgasmi consecutivi, e se così non fosse una donna ha bisogno che questa fase venga sempre accompagnata lentamente da coccole e carezze. Purtroppo Francesca il tuo non è un caso isolato, gli uomini dovrebbero sforzarsi di accompagnare la propria partner a godesi anche i momenti dopo l’orgasmo, e le donne devono accettare i tempi del proprio compagno, non confondendo i sentimenti con aspetti fisiologici. Spero che questa spiegazione possa aiutarti in seguito.

Fabio – Sex Academy

Francesca – 30 2017-08-29T09:12:08+00:00

Federica – 34

Federica – 34
Buongiorno a tutto il Forum, vi scrivo per chiedervi un consiglio; da circa un anno che convivo con il mio ragazzo, e già dopo qualche mese di convivenza il nostro rapporto è cambiato, purtroppo in negativo. In casa c’è sempre una tensione, e si litiga anche per le piccole cose; ho provato molte volte a parlargli e spiegargli che così non si può andare avanti e che tutti i nostri sogni stanno svanendo, anche il sesso si è ridotto al minimo, poche volte e soprattutto senza quella passione che ci ha legato per anni. Gli ho chiesto di essere sincero con me, se ci fosse un’altra donna nella sua vita, ma lui continua a ripetere che non c’è nulla e che per lui va tutto bene. Vorrei provare a fare una terapia di coppia, ma non saprei da dove iniziare e come convincerlo a farci aiutare prima che il rapporto finisca male. Spero di ricevere un consiglio su cosa fare. Grazie ancora.

Buongiorno a te Federica, la convivenza è una scelta impegnativa in una coppia, e se gestita in modo scorretto può portare anche alla rottura della stessa. Quando si decide di formare un nuovo nucleo familiare, differente da quello di origine, bisogna resettare il modello e lo stile di vita adottato fino a quel momento; scegliere di condividere la propria vita con un’altra persona, vuol dire accettare e adeguarsi anche al suo modo di fare e vedere le cose, avendo vissuto un arco della tua vita seguendo delle abitudini, consideri che quel modo di vivere sia il più corretto, non ammettendo a te stessa che ci possono essere altre possibilità e modi diversi di affrontare le cose, tutto questo fa si che in modo inconscio si impongono le proprie abitudini al partner, che ovviamente non comprende queste nuove regole, ma ansi le considera un attacco e un imporsi a cambiare le proprie abitudini. Bisogna sempre ricordarsi che le donne e gli uomini hanno un modo differente di comunicare e affrontare la vita, pensare di cambiare una persona è l’errore che tutti commettono, in questo caso bisognerebbe essere più sinceri con se stessi, selezionare le cose veramente importanti per noi e scartare quelle superflue, che rappresentano molto spesso motivo di lite; il lavoro di cambiamento deve essere dentro di noi, solo così il nostro partner potrà rispettarci e automaticamente avvicinarsi anche lui in questa fase di cambiamento. La comunicazione verbale e non, è l’elemento su cui dovete cominciare a lavorare seriamente; la terapia di coppia come nel vostro caso vi potrà aiutare molto, imparerete a tradurre il linguaggio da maschile a femminile e viceversa, e a prendere coscienza che il percorso che avete scelto di intraprendere è fatto di sacrifici e rinunce al passato, ma può trasformarsi in un percorso molto più appagante e ricco di gioie.
Giulia -Sex Academy

Federica – 34 2017-08-29T09:19:38+00:00